venerdì 27 marzo 2015

Decoration: tavolo per Pasqua

Idee per preparare la tavola per Pasqua


Non sapendo come sono i vostri piatti, se rimpiattate le pietanze, se fatte il brunch (inglese: colazione e pranzo assieme), se il brunch sarà seduto o in piedi, quali sono le posate che avete o le tovaglie che usate in queste occasioni, io vi propongo un paio di idee, cosi le potete modificare, cambiare o usare come sono.

Tavolo per PasquaDettaglio tavolo per Pasqua

Se avete un lampadario sopra il tavolo dove mangiate potete decorarlo con piume colorate o color marrone, se volete fare una decorazione "al nature" vanno meglio quelle marroni.

Non avete un lampadario? Potete appendere una ghirlanda di rami (bellissime sono quelle di ulivo), decorarla con piume, uova di quaglia (si trovano vuote nei negozi di fai da te). Coloro che ritengono sia ancora troppo misera la decorazione, possono aggiungere tra i rami i fiori finti: per un addobbo naturale li sceglierei bianchi. Se volete usare fiori veri, sappiate che durano 3 o 4 giorni, dovete mettere i gambi in un piccolo vaso di plastica con acqua (lo trovate dal fiorista).

Ghirlanda sopra il tavoloCentrotavolo

Come per natale, potete preparare dei biscotti semplici per dopo pranzo, dalla forma di coniglio o di gallina. Molto carino è se li decorate sulla superfice con zucchero a velo colorato con colori alimentari. Se fate una torta con una copertura di marzapane li potete usare per decorare la torta.

Torta per Pasqua con BiscottiSegnaposto

Preparate un segnaposto adatto alla vostra tavola, per esempio per un effetto naturale potete usare una bustina di carta trasparente, fate due buchi sopra passate un nastrino o uno spago, legate un oggetto pasquale come un coniglio, una gallina o una piuma, sempre adatti al tema della decorazione che avete scelto.

Altra idea per un segnaposto semplice: procuratevi al supermercato la pasta secca a nidi (tagliatelle), fate delle uova sode e scriveteci sopra con un pennarello nero o bianco il nome dell’ospite che poi deponete sul “nido” di pasta.

Molto carina è l’idea, che però funziona solo se impiattate, della paglia sul tavolo a creare, con fiori, pecorelle finte e un paio di uova decorate in colori naturali, una "natura morta pasquale". Se vi piace come idea, la si può realizzare con i set americani, ne esistono in paglia (così rimane il posto dove si mangia più igienico).

Al posto della paglia potete usare il muschio. Per realizzare questa decorazione vi consiglio di mettere un vassoio o della plastica trasparente al centro della tavola (il muschio vero è sempre umido) poi si possono "piantare" piccole piante come primule o viole, aggiungere galli, agnelli o conigli finti e uova decorate.

Tavolo per PasquaGhirlanda di conigli
Potete anche preparare una ghirlanda con tanti coniglietti in carta. Per questa vi serve: un pezzo di carta lunga e non troppo sottile, dovete poi piegare la carta tante volte della grandezza del coniglio che volete riprodurre, poi copiate il coniglio sulla prima “piegatura” della carta e poi ritagliate con la forbice la sagoma senza tagliare nettamente il collegamento tra muso e coda!

CentrotavolaCentrotavola

Ecco ancora un centro tavola che si può fare velocemente: prendete un cestino (rettangolare), riempitelo con il muschio (sempre con la plastica trasparente sotto) in mezzo piantate o un mazzo di fiori basso o due primule, poi distribuite uova di varie grandezze (gallina, oca, quaglia) sul muschio.


FernatovaglioliRunner









Mi farebbe molto piacere ricevere le vostre foto, come avete decorato la vostra tavola.

 

     

martedì 24 marzo 2015

Decoration: Pasqua

Chi c'era prima l'uovo o la gallina?

Dopo aver fatto una ricerca sul web, non ho trovato nessuna risposta a questa domanda..
Altro si dice dell’uovo: che ha la forma perfetta, che è buonissimo, che alza il colesterolo (solo la parte gialla), per me è un oggetto o un alimento che si presta specialmente a Pasqua ad una infinità di decorazioni.
Cominciando dalla ghirlanda fatta di uova, un semplice piatto con le uova decorate, dei segnaposto, un centrotavola ecc.: per rendere l’idea di seguito tantissime foto che hanno come protagonista le “UOVA”.








domenica 22 marzo 2015

Living..il tuo spazio

Lo spazio parlante

La personalità di uno spazio, di una casa, di un qualunque ambiente ,deve essermi raccontata da chi lo vive, prima che io inizi la  progettazione, mi piace entrare nell'anima di chi mi commissiona un lavoro, mi piace poco parlare di mode.
 La parte più difficile del mio lavoro è capire  chi mi trovo difronte, per poi esprimermi al meglio, prendendolo per mano.. solo cosi posso realizzare qualcosa che parli di chi lo vive.

Parla il Rosa









I colori possono essere linee guida sorprendenti, scivolare nella tentazione di seguire una tendenza, una moda è sempre in agguato, cerco di non farmi tentare, fino a diventare amica, confidente riservatissima, pronta a cogliere ogni sfumatura, che si nasconde dentro la persona che mi ha dato fiducia per creare il proprio ambiente.

Parlano i colori punto!










Con i bambini tutto è più semplice, lineare, e concreto, loro hanno le idee chiarissime, senza sfumature... 





Con gli adulti è più complicato, ma appena entriamo in sintonia, il gioco è fatto..inizia la creatività e tutto prende forma.. e se poi ci sono collezioni o passioni da raccontare...

Parlano le collezioni




...ma,la storia continua..
 work in progress




lunedì 16 marzo 2015

living..idee da coltivare

Siete In o Out?

E' la domanda di Primavera.. preferite sdraiarvi sul divano o sull'erba? Volete fare il cambio di guardaroba o di serra? vi piace stare nell'orto o in terrazzo? difficile decisione..ma non preoccupatevi, ho la soluzione per voi. Scegliete tutte e due.Vivrete dentro e fuori e sarete sempre in  ( e anche out )..




Coltivare in città, su terrazzi cortili o anche piccoli balconi, coltivare le proprie verdure è semplice e bello. Basta armarsi di pollice verde e di attrezzatura giusta, come il Vegetable un sistema di acciaio e legno di larice con una sacca interna di pvc. www.ilvegetable.it


Idee da coltivare!
In perfetta osservanza della filosofia In e Out nasce la prima serra gran formato da interni: ora guardaroba, ora credenza per esporre il servizio di piatti della nonna, ora ripostiglio, o conservatory per giardini e terrazze.
E' Titti disegnata da Patizia Pozzi e prodotta da Cuadra.



Gastone & Oliva



L'Erba del divano è sempre più verde!..L'architetto paesaggista Patrizia Pozzi ha trasformato una siepe in divano..visitate il suo sito e vi perderete in un mondo tutto nuovo dedicato al verde.