venerdì 7 agosto 2015

Living: un caldo tuffo nella storia..

Estate rovente

Nel passato ce la siamo cavata durante le diverse stagioni con piccoli e grandi accorgimenti che ci tenevano al sicuro dal caldo o dal freddo.
Facendo un tuffo nella storia e riadattando in chiave moderna le tecniche, siamo in grado di rinfrescare la nostra casa senza attaccarci ad una presa di energia.
1. Fare ombra. Il modo migliore per tenere fresca la casa senza apparecchi particolari è quello di ombreggiarla. Senza pensare di cambiare casa, si possono utilizzare tende e tendoni apribili o scorrevoli che vanno ad ombreggiare le aperture principali o parte della facciata al sole. Un ottimo sistema è utilizzare piante, rampicanti e cespugli, che con le loro foglie riparano dal sole i muri di casa aiutando a mantenere fresca la temperatura interna.



2. Soffitti alti. Una casa con alti spazi si raffrescherà più facilmente e con finestre ed aperture elevate sarà perfetta come “torre del vento”. Queste strutture venivano utilizzate per sfruttare la differenza di temperatura che si crea in alto ed in basso, quindi lascia uscire il caldo dall’alto e permette a nuova aria di entrare dal basso eliminando il caldo. Se avete una casa con il soffitto alto o su due livelli, ricordatevi di tenere aperte le finestre giuste.

3. Il cortile interno. Le case a peristilio, ovvero con il patio interno, centro delle attività di svago, con giardini, fontane, piscine e specchi d’acqua, sono apprezzate sin dall’epoca dei Romani; lo spazio centrale alla casa non permette al caldo di arrivare da correnti esterne e con una zona verde darà un immediato senso di freschezza. Anche una piccola apertura, con le giuste correnti d’aria, permette al caldo di uscire verso l’alto tenendo gli ambienti ventilati ed abbassando moltissimo il calore delle stanze che si affacciano, aggiungendo anche un effetto positivo di relax e benessere

L’acqua. Una cascata che scorre contro le vostre pareti di casa sposta letteralmente il caldo dal muro. Purtroppo, non essendo sempre possibile disporre di questa fortuna, una piccola fontana e uno specchio d’acqua vi potranno aiutare moltissimo


5. La controparete. . L’ideale è avere fori piccoli in basso e fori grandi in alto per aiutare al massimo la movimentazione dell’aria, ma se vi affidate alle nuove tecnologie potrete scoprire tutte le contropareti metalliche e lignee ad alto rendimento. Anche senza grandi interventi, semplici graticci e strutture a lamelle funzionano perfettamente per lo scopo.

6. Il buio. Lasciare la casa al buio durante le ore più calde è un buon modo per mantenere fresca la vostra casa. Persiane chiuse, tende oscuranti o veneziane con lamelle, ognuno scelga il proprio sistema per tenere i raggi solari al di fuori di casa. Potete poi spalancare le coperture nelle ore notturne o verso le trombe delle scale, sempre in ombra e quindi più fresche.

Ora che siete pronti ad affrontare il caldo non resta che godervi il mese più estivo dell’anno: Agosto!